I nostri esperti sono pronti a risponderti
allo 0694802293

I nostri esperti sono pronti a risponderti
allo 0694802293

Aloe Vera: caratteristiche, proprietà e usi

L'Aloe Vera è una pianta composta per la quasi totalità da acqua, tuttavia ha delle proprietà miracolose per curare disturbi legati a stomaco, intestino e cute. I primi ad utilizzarla furuono gli Egizi, popolo celebre per le sue conoscenze in campo medico. Scopri quali sono gli effetti di questa antichissima pianta.

L'Aloe Vera è una pianta composta per maggior parte da acqua, ma che nasconde proprietà incredibili. Ecco quali sono le sue origini, le sue caratteristiche e i suoi possibili impieghi.


🌟 Dai una risposta ai tuoi interrogativi, parla con un astrologo 🌟


Quali sono le origini dell'Aloe Vera?

Composta per il 99% d’acqua, come alcuni cactus, di cui tra l’altro è «cugina», l’Aloe Vera predilige i climi caldi e secchi, non per niente le principali zone di coltivazione si trovano in Africa, America Centrale e sud-est asiatico.

Il primo impiego in campo medico risale al 2000 a.C., data in cui vengono fatte risalire alcune tavolette di argilla provenienti dalla città mesopotamica di Nippur, vicino a Bagdad. Addirittura, esistono raffigurazioni dell’aloe sui muri in templi dell’Antico Egitto che risalgono al 4000 a.C., questo ci testimonia come questa pianta fosse considerata dal popolo egizio, come una sorta di pianta dell'immortalità.

Unguento a base di Aloe

Veniva piantata all'entrata delle piramidi per indicare il cammino dei Faraoni verso la terra dei morti. Già nel passato, quindi, questa pianta dai numerosi effetti benefici, veniva utilizzata nella cura di disturbi, come lesioni, ferite o malattie. Dopo gli Egiziani sono tante le civiltà che si sono servite dell’Aloe in campo medico.

Quali sono le proprietà nutritive dell'Aloe Vera?

L’Aloe Vera ha numerose proprietà nutritive: la sua polpa, o gel, è un vero e proprio concentrato di vitamine, minerali e amminoacidi e ciò ne fa la pianta più interessante da un punto di vista medico e biologico.

La principale proprietà di questa pianta è dermatologica. Si può utilizzare per curare bruciature o insolazioni e, soprattutto, per riparare lesioni cutanee. Favorisce la cicatrizzazione e lenisce disturbi più superficiali, come il prurito. È possibile adoperarla quotidianamente per contrastare l’invecchiamento cellulare della cute e l’apparizione di rughe. L’Aloe idrata e stimola la rigenerazione dei tessuti morti, potenziando la produzione di collagene.

L’Aloe Vera è presente anche tra i componenti di prodotti per i capelli, poiché favorisce la ricostituzione del cuoio capelluto. È quindi perfetta per i capelli grassi. Inoltre, ridona brillantezza e flessibilità alla fibra del capello. Potrai dire addio a capelli spenti e fragili e ad un cuoio capelluto irritato.

L'Aloe Vera nell'alimentazione

Da un punto di vista alimentare, l’Aloe favorisce l’equilibrio della flora intestinale e rafforza le difese immunitarie. Viene usata per lenire il bruciore di stomaco e prevenire la comparsa di ulcere. Inoltre, migliora il metabolismo e favorisce la circolazione del sangue.

Ma attenzione: la parte esterna della foglia contiene l'aloina, sostanza con un effetto lassativo e irritativo del colon e, può addirittura causare l’aborto in gravidanza. Per questo motivo è sconsigliato assumere per via orale preparati a base di aloe vera che contengano la parte esterna verde della foglia, soprattutto per i bambini con meno di 6 anni e le donne incinta.

Come si consuma l'Aloe Vera?

Esistono diversi metodi di utilizzo dell'Aloe Vera. Per un uso cosmetico, trovi in commercio creme o latti contenenti una forte concentrazione di Aloe. Esistono anche capsule o bevande (succhi o gel da bere). In questo caso però bisogna fare attenzione alla qualità dell'aloe: naturale, non trasformata e stabilizzata a freddo (al fine di preservarne le proprietà).


Altri articoli della sezione benessere che potrebbero interessarti:


Scritto da Viola Lombardo

- Rubrica Benessere ed Esoterismo - Toro ascendente Leone, dice di sé: “Il giorno che ho imparato ad ascoltarmi, ad ascoltare il mio corpo, mi sono resa conto che era arrivato il momento di prendermi cura di me”. Mens sana in corpore sano, ecco qual è il suo motto!

- Rubrica Benessere ed Esoterismo - Toro ascendente Leone, dice di sé: “Il giorno che ho imparato ad ascoltarmi, ad ascoltare il mio corpo, mi sono resa conto che era arrivato il momento di prendermi cura di me”. Mens sana in corpore sano, ecco qual è il suo motto!

Lascia un commento

SCOPRI COSA TI RISERVA IL FUTURO - 📞 0694 802293

Stiamo vivendo un periodo incerto, i dubbi e le domande sul futuro sono all'ordine del giorno. E se parlassi con un nostro esperto per dare una risposta a tutti i tuoi interrogativi?

I nostri ultimi articoli sull'esoterismo

Il numero angelico 333: Sfrutta i tuoi talenti!  Scopri cosa indica il numero angelico 333!
L'angelo Gabriel Nanael, simbolo di ispirazione e conoscenza  Angelo custode del Sagittario (dal 13 al 16 dicembre)
Il numero angelico 222: Sbarazzati delle energie negative!  Scopri cosa indica il numero angelico 222!
Cromoterapia: come guarire grazie ai colori  Ogni colore ha una sua particolare vibrazione
L'angelo custode Harael: simbolo di saggezza e curiosità  Angelo protettore dei Capricorno, dall'11 e il 15 gennaio
L'angelo custode Nemamiah, simbolo di prosperità ed evoluzione  Angelo dei Capricorno nati tra il 1° e il 5 gennaio
L'angelo custode Poyel, simbolo di potere e conoscenza  Angelo custode del Capricorno (dal 27 al 31 dicembre)
L'angelo custode Mebahiah: simbolo di rigore, ispirazione e lucidità  Angelo protettore del Capricorno (dal 22 al 26 dicembre)

Contattaci