I nostri esperti sono pronti a risponderti
allo 0694802293

I nostri esperti sono pronti a risponderti
allo 0694802293

Ametista: proprietà, virtù e caratteristiche

L'ametista ha una tradizione millenaria. Pietra di quarzo, cristallo colorato dall’ossido di ferro, era spesso usata per creare i primi gioielli nell'antico Egitto. Pietra nobile ed elegante, il suo nome evoca la lotta agli eccessi. Storia, virtù e significato, entrano nella leggenda, ecco tutte le caratteristiche dell’ametista.
Sommario:

Le pietre preziose e semi-preziose hanno poteri straordinari e l'ametista non fa eccezione. Usata fin dall'antichità e durante il Medioevo, i suoi poteri e virtù sono ancora oggi impressionanti.


🌟 Dai una risposta ai tuoi interrogativi, parla con un astrologo 🌟


Quali sono le caratteristiche dell'Ametista?



Colore:
malva e viola
Sistema cristallino:
Trigonale
Composizione:
Diossido di silicio
Segni astrologici associati:
Pesci, Ariete
Prezzo
Da 8 € *

*Il suo prezzo varia enormemente a seconda della purezza, del colore o delle dimensioni, fino a 1000€ a carato!

Origini dell'ametista 

Il nome ametista significa letteralmente "non ebbro". Infatti, il suo nome deriva dal greco methystos "ubriachezza" (la "a" che lo precede è una particella privativa).

È indubbiamente per il suo bel colore rosso vino che, nell'antichità, a questa pietra preziosa è stato attribuito il potere di preservare gli uomini dall'ebrezza dell'alcol o di curare chi soffre di dipendenza. I greci bevevano da tazze di ametista per proteggersi dagli effetti dell'alcol.

DIoniso

La leggenda narra che Dioniso, dio dell’estasi, del vino e degli eccessi, un giorno di grande collera volle attaccare il primo umano che incontrò. Il destino volle che fosse la giovane Ametista sulla quale il dio scagliò delle feroci tigri. La giovane venne salvata da Artemide, dea della caccia, che la trasformò in una statua di puro quarzo. Più tardi Dioniso, sopraffatto dal rimorso e dal dolore, fece cadere la sua coppa di vino sulla statua e la macchiò di viola.

La pietra dei Vescovi

Pietra dell'umiltà, della temperanza, della nobiltà d’animo, della purezza morale, l'ametista rappresenta anche l'autorità, soprattutto quella ecclesiastica. Si dice che San Valentino portasse al collo un'ametista, proprio come i cavalieri crociati che portavano un rosario fatto propria di questa pietra preziosa.  

La redazione ti consiglia: Quali pietre curative sono compatibili e quali no?

Ametista

Nel Medioevo, l’ametista adornava gli anelli papali e le corone dei re cristiani, che dovevano mantenere la mente lucida e preservarsi dall'ebbrezza dell'alcool o del potere!  Indossata dal vescovo San Valentino, simboleggia la purezza, la magnanimità e il rispetto reciproco, motivo per cui viene tradizionalmente offerta per il 48° anniversario di matrimonio.


Forse non sapevi che...

Ad alte temperature, l'ametista diventa gialla e alcuni ne approfittano per spacciarla per quarzo citrino: il prezzo del citrino è molto più elevato di quello dell’ametista.


L'ametista, la pietra della guarigione

Con le pietre preziose si può guarire. Secondo la leggenda, l'ametista ha molte virtù ed è usata per combattere:

  • Dipendenze (alcol, tabacco, droghe...)
  • Emicrania
  • Depressione
  • Eczema
  • Tonificare e proteggere il fegato e le arterie
  • Stimola la crescita dei capelli e stimola il metabolismo.

Questa pietra sorprendente ha un grande potere anche a livello psichico. L'ametista è ideale per ritrovare un buon equilibrio emotivo e fisico. Tradizionalmente viene utilizzata per:

  • Combattere l'insonnia e promuovere un sonno più tranquillo e indisturbato...
  • Eliminare lo stress e la tensione
  • Aiutare la concentrazione
  • Sviluppare l'intuizione e la creatività

Come si ricarica una pietra di ametista?

Per ricaricare l’ametista, esporla alla luce della luna, se possibile al momento della Luna Nuova per una maggiore efficacia.
Sappi che puoi scaricare la tua ametista semplicemente passandola sotto l'acqua corrente o immergendola in acqua salata. Evita di ricaricarla alla luce del sole perché potrebbe perdere il suo bel colore.


Scritto da Viola Lombardo

- Rubrica Benessere ed Esoterismo - Toro ascendente Leone, dice di sé: “Il giorno che ho imparato ad ascoltarmi, ad ascoltare il mio corpo, mi sono resa conto che era arrivato il momento di prendermi cura di me”. Mens sana in corpore sano, ecco qual è il suo motto!

- Rubrica Benessere ed Esoterismo - Toro ascendente Leone, dice di sé: “Il giorno che ho imparato ad ascoltarmi, ad ascoltare il mio corpo, mi sono resa conto che era arrivato il momento di prendermi cura di me”. Mens sana in corpore sano, ecco qual è il suo motto!

Lascia un commento

GLI ARTICOLI APPENA PUBBLICATI

Siediti, rilassati e leggi i nuovi articoli pubblicati sul nostro sito. L’astrologia e la Cartomanzia non avranno più segreti per te, lasciati guidare in un affascinante viaggio nel mondo degli astri e dei tarocchi. Buonumore ed emozioni assicurate!

Numerologia 2021 gratuita: un anno 5 in piena transizione  Leggi le tue previsioni gratuite!
Quali sono i segni che troveranno l'amore nel 2021?  Chi troverà la propria anima gemella?
L'angelo Ariel, simbolo di intuizione e rivelazione  Scopri quali sono le sue caratteristiche
Il granato: la pietra del coraggio  Scopri quali sono le sue caratteristiche
Oroscopo Amore 2021: troverai la tua anima gemella?  Leggi le tue previsioni grauite!

Contattaci